Come fare un'ottimizzazione SEO?

Perché l’ottimizzazione SEO è così importante per il tuo business online?

Digital Marketing | 13 Dicembre 2021

Cosa significa SEO?

S.E.O è l’acronimo inglese di Search Engine Optimization, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca. L’ottimizzazione SEO consiste dunque in una serie di attività di marketing che permettono alla pagina di ottenere una posizione migliore nei risultati organici dei motori di ricerca. Per risultati “organici” si intende quelli che non sono sponsorizzati e quindi appaiono naturalmente dopo che l’utente ha digitato una query nel motore di ricerca. 

Per comprendere il meccanismo è necessario dire che i motori di ricerca mostrano risultati alle query fornite dagli utenti tramite un algoritmo che permette di ordinare tutte le centinaia di miliardi di pagine web per fornire solo i risultati più pertinenti alla query.

Cos'è l'ottimizzazione SEO?

L’ ottimizzazione SEO consiste quindi nel rendere i propri contenuti il più possibile in linea con le regole stabilite dall’algoritmo: più regole vengono rispettate, maggiore è la probabilità di apparire nelle prime posizioni dei risultati. L’algoritmo viene aggiornato molto spesso a causa della moltitudine di pagine che ormai sono all’interno dei motori di ricerca, per cui l’attività di ottimizzazione è continua nel tempo al fine di mantenere una posizione sempre alta nella SERP (Search Engine Result Page). 

Keywords

Alla base dell’ottimizzazione SEO c’è l’analisi delle keywords: la ricerca delle parole chiavi più pertinenti alla nostra attività è di estrema importanza al fine di posizionarsi il più alto possibile nella SERP.

Ottimizzazione On-site e Off-site

Gli interventi di ottimizzazione si possono dividere in due macro-aree: quella “on-site” e quella “off-site”. 

La prima consiste nella ottimizzazione di: 

  • Parole chiave 
  • Contenuti
  • Crawlability 
  • Linking interno
  • Meta description 
  • Intestazioni 
  • Paragrafi
  • Immagini
L’ottimizzazione “off-site” si riferisce ad attività svolte al di fuori del sito web, come nei social o blog che trattano argomenti simili al tuo e quindi attirano utenti esterni a visitare la pagina, per esempio attraverso la presenza di backlink: un link presente su un sito web che punta ad una pagina web appartenente ad un altro sito.

 

Quali strumenti usare per l'ottimizzazione SEO?

Per valutare il posizionamento delle parole chiave, uno strumento gratuito è Google Search Console, mentre per analizzare il traffico organico dei motori di ricerca uno strumento utile è Google Analytics che nella sua versione gratuita offre strumenti di analisi molto avanzati.

Quanto costa ottimizzare il prorio sito?

Ottimizzare un sito dipende dal proprio budget, dal target che vogliamo raggiungere e dalle modifiche necessarie per far risaltare i propri contenuti rispetto a quelli dei competitor. 

I costi dipendono anche a seconda del servizio che viene richiesto, per alcuni siti sono necessari solo alcuni interventi mentre in altri casi per certi progetti possono anche volerci molti mesi di strategie SEO. 

Rivolgersi a un consulente SEO esperto permette di risparmiare risorse economiche concentrandosi maggiormente nelle soluzioni più efficaci e adatte alla propria pagina al fine di ottenere i risultati cercati.